Grecia Ionica

Da non perdere: Fiskardo, Parga, Paxos e Antipaxos, Corfu, Ithaca e Cefalonia

Porti di partenza: Lefkas e Corfu

Quando andare: tra marzo e ottobre

Itinerario suggerito : Lefkas – Meganisi – Sivota – Cefalonia – Assos – Fiskardo – Sami – Skorpios – Parga – Sivota – Corfu – Paxos – Lakka – Porto Gaio – Antipaxos – Lefkas

Miglia (approx) : 110 – 130 miglia, comprese le due traversate da e per Milazzo. Aggiungere 50 miglia per A/R da Tropea o Vibo

Difficiltà: facile

Meteorologia: zona dominata da un eccellente regime di brezze e acque calme. navigate con la radio accesa sempre sul canale 16 per gli avvisi di maltempo. Assicuratevi di avere a bordo due cime lunghe abbastanza per ormeggiarvi a terra. Assicuratevi sempre che l’ancora abbia fatto buona presa. Se sulle isole ci sono pochi alberi, anzi direi nessuno, non è solo merito delle capre che un tempo salassavano il sottile suolo delle isole, ma anche del vento che soffia da maestro, tramontana e greco con autorevole persistenza, per quanto non frequentemente in estate. La geografia delle isole aiuta e vi sono innumerevoli alternative di ancoraggio, ma tenere sempre ben presente che: i fondali sono a volteuna fitta foresta di alghe dove la maggior parte delle ancore (danforth e delta in particolare) scivolano felici. Se c’è tanto vento portate le cime a terra e lasciate a queste il compito di difendersi dal vento. RICHIEDETE UN SET DI CIME A TERRA AL MOMENTO DEL CHECK IN!!!!. Inoltre non aspettatevi che tanta generosità geografica e collinosa ondulazione geologica finisca a 4 metri sotto il livello del mare con un bel fondo di sabbia… le onde di roccià, perché proprio a questo l’arcipelago assomiglia, continua sott’acqua con la consueta abbondanza di pietre e inclinazione perversa, quindi assicuratevi di avere tanta catena (perché vi capiterà di dar fondo in oltre venti metri) e una cima per allungarla ulteriormente a portata di mano. In ogni caso, se volete dormire sempre sonni tranquilli, ancora verso il sottovento e due belle cime a terra: tanto lavoro (e ricci e pietre aguzze…) che non rimpiangerete di notte se il vento ululà (e castello ululì…). I balcani sono grandi e rocciosi, quindi facilitano la formazione di piacevoli brezze tra l’una e le 6 del pomeriggio. Se qualcuno vi ha detto che l’acqua da quella parte dell’adriatico è più fresca, non credetegli.
Marina: pochi e affollati, ma abbondanti e molto meno cari i porticcioli pubblici

Ristoranti:
Trehantiri, Mr. Gerasimos Dorizas – Ithaca
Ancora – Fiskardo
Jorge – Kastos
Spartakoi – Meganisi
Kastos: the panoramic restaurant on top of the hill has been warmly recommended

Crociera di 15 giorni nello Ionio del nord e del sud

I nostri itinerari sono assolutamente variabili. Saremo felici di stabilire con voi la vostra vacanza ottimale, che puo’ includere o meno escursioni a terra, passeggiate o lunghe soste all’ancora in meravigliose spiagge, raffinate cene a lume di candela in rada o in pittoresche taverne greche. A differenza di altre compagnie, non seguiamo itinerari prestabiliti, non poniamo limiti alla distanza da coprire navigando e siamo abilitati anche alla navigazione notturna. Alcune destinazioni, soprattutto nella costa ovest, possono subire variazioni a causa delle condizioni del tempo.

Giorno 1: Marina di Leuca (Lefkada), brindisi di benvenuto, ambientazione e familiarizazione con le attrezzature e la strumentazione di bordo per prendere confidenza con la barca e con il mare e conoscere le norme di sicurezza.
Partenza verso sud per raggiungere l’ isola di Meganissi, centro abitato fin dai tempi di Omero. Cena in una taverna del piccolo porto Sparthaori.

Giorno 2: da Spartahori a vela per visitare la grotta Pappa Nicholas nella costa ovest di Meganissi e poi veleggiata protetta attraverso isole deserte fino alla baia di Poros dove sosteremo per bagno e pranzo. Nel pomeriggio ritorno a Lefkada e cena in una taverna nel porticciolo Sivota.

Giorno 3: da Sivota veleggiata intorno alla punta nord di Cefalonia dove e’ molto facile avvistare i delfini, bagno e poi attracco nella baia di Vassiliki a sud di Lefkada dove si trova uno dei piu’ importanti centri mondiali per windsurfing e Hobie Cat. Prezzi speciali per noleggio e lezioni presso il centro. Possibili immersioni subacquee con istruttore.

Giorno 4: da Vassiliki navigazione intorno alla piccola penisola nella punta sud di Lefkada fino alla baia di Porto Katsiki per una sosta nelle meravigliose spiagge situate tra le alte e bianche scogliere della selvaggia costa ovest.
Sosta per bagno e pranzo. Nel pomeriggio partenza verso sud per raggiungere il piccolo Porto di Assos dove ceneremo in una taverna.

Giorno 5: passeggiata mattutina intorno alle fortificazioni veneziane che dominano Assos, poi partenza per la baia di Murtos e visita alle grotte. Navigando in questa zona e’ molto facile avvistare tartarughe marine. Cena nel pittoresco Porto di Fiscardo nell’estrema punta nord di Cefalonia.

Giorno 6: da Fiscardo partenza verso sud per raggiungere Sami, fermate lungo il percorso per bagno e pranzo a bordo.. Cena in una taverna del meraviglioso porticciolo dell’isola di Cefalonia.

Giorno 7: partenza da Sami per  la mitica isola di Itaca che visiteremo sia da mare che da terra. Pranzo in una baia vicino al pittoresco porto di Kioni dove ceneremo e passeremo la notte.

Giorno 8: da Itaca navigazione verso Skorpio di  proprietà della famiglia Onassis, bagno nel mare color turchese, pranzo e partenza per la spiaggia di Ormos Variko per una cena sotto le stelle con barbecue e notte in rada.

Giorno 9: a vela verso nord attraverso il canale di Lefkada per raggiungere Parga, pittoresca cittadina sovrastata dalle imponenti mura di un castello veneziano. Cena in taverna caratteristica e notte all’ancora.

Giorno 10: da Parga alle baie meravigliose di Murtos e Sivota sulla costa, bagni, pranzo all’ancora e partenza per Plataria.

Giorno 11: da Plataria a vela verso Corfu, visita alla citta’ vecchia e al museo archeologico. Serata allo N.O.A.K. yacht club che dista soltanto cinque minuti a piedi dalla citta’ vecchia.

Giorno 12: partenza verso sud per Paxo, bagni presso le sue meravigliose spiagge di sabbia bianca e navigazione nella parte ovest, famosa per la costa alta e frastagliata, ricca di profonde grotte che assomigliano a templi, dove vive la foca monaca. Approdo e cena nel caratteristico porticciolo di Lakka.

Giorno 13: da Lakka navigazione verso est fino a Porto Gaio considerata la piccola Portofino della Grecia ionica. Visita alla cittadina fortificata e circondata da alte montagne o bagni ed esplorazioni delle molte baie con grotte e caverne della zona.

Giorno 14: da Gaio alla baia Smeraldo di Anti Paxo per bagni ed esplorazione subacquea in un mare dal colore indescrivibile. Pranzo vicino ad un’isoletta disabitata presso la punta estremo sud di Anti Paxo dove l’acqua e’ turchese e partenza al tramonto per Marina di Lefkada e cena nella citta’ vecchia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *