Noleggio barche in Bretagna

La capitale della vela, il regno del mare, il paradiso delle ostriche. La Bretagna è un obbligo per ogni amante del mare.

10 posti da non perdere in Bretagna

1. L’Ile de Sein, davvero sospesa tra acqua e cielo
2. St Malo e le ostriche della bretagna del nord
3. La rada di Vannes e i suoi infiniti ancoraggi
4. L’Ile de Ousessant e il mare mitologico intorno
5. La costa tra il Faro del Four e l’ Aber Wrach
6. Concarneau, la cittadella sul mare
7. Le isole nel golfo di Morbihan, Belle Ile e Houat
8. Pont aven e i fiumi della Bretagna occidentale
9. Un plateau royale di frutti di mare
10. Lorient

20140915_192458

7

Vannes e Ile aux Moins

La Bretagna non è solo oceano, ma anche una serie di lagune mareali di insospettabile bellezza e quiete. La principale è la sezione del golfo di Morbihan che porta alla città di Vannes, tra le più belle della Bretagna. Non esattamente zona di pescatori e rudi maestri di scuola di vela, qui più che altro parliamo di castelli e ville davvero spettacolari.

bretagne

Ile D’Houat

Se vi piacciono le spiagge di sabbia bianca che con l’acqua cristallina, dietro un orizzonte di spettacolari dune di sabbia che nascondono deliziosi paesini con le case in pietra tutti dotati di abbaino regolamentare, fate un giro all’Ile D’Houat. Vero, non è molto accidentata, come tutta la Bretagna è infatti un’onda un po cresciuta, ma l’ancoraggio è davvero bellissimo. Si puo’ discutere sull’ospitalità degli indigeni che preferiscono forse restare da soli… Che ne dite infatti di un bar che ha una password di 24 caratteri per la wireless?

bretagne1

 Concarneau

Una fortezza sul mare con cittadella inclusa, un comodo marina attiguo raggiungibile con ogni livello di marea, una vasta piazza del mercato dove pensi di incontrare Obelix che vende i suoi menhir, una base nautica per l’affitto delle barche, una luce meravigliosa. Cosa chiedere di più? Bretagna allo stato puro.

Ile de Sein

Al largo della rabbiosa e selvaggia Point du Raz, dopo aver attraversato il famigerato Raz de Sein, insomma in uno dei tratti di mare più intrattabili del pianeta, appena visibile tra le foschie per la sua ridicola altezza, l’Ile de Sein è una apparizione magica. Così dolce e sottile da far dubitare della sua presenza se non fosse per i suoi alti fari. Un guazzabuglio inestricabile di rocce e scogli con pochi passaggi che cambiano da un’ora all’altra mano a mano che i 5-7 metri di marea ne srotolano la superficie.
A terra la sensazione di magico, temporaneo e impermanente non vi abbandonerà. L’alta marea inghiotte buona parte della terra e le onde possono arrivare praticamente all’uscio. E’ sempre autunno, è sempre deserto, è sempre silente a parte il rumore del vento. E’ una delle isole più magiche che abbiamo mai visto.

20140916_085623

L’Aber Wrach

Girare l’angolo del Phare du Four, di Ouessant, per entrare verso la manica è un po’ come scalare una marcia nello scorrere delle stagioni. Se è estate si passa a autunno. Se autunno si passa a inverno. Se è inverno si scende a inferno. Inizia una costa dove centinaia di scogli e secche si protendono basse e infide verso il mare. La linea di sicurezza passa un miglio o due al largo della costa, che raramente si vede oltre la bruma e la spuma. I fari sono altissimi e silenziosi. Pochi, complessi passaggi tra rocce che hanno nomi fantastici (la mia preferita si chiama Pot au Beurre) conducono pero’ a fiumi protetti e tranquilli, dove pullula la vita nautica… i pescatori, i velisti e le decine di bimbi che appena finita la scuola corrono all’Optimist e lo armano per gettarsi in acqua a veleggiare.
Pochi sono i marina aperti con ogni livello di marea. Da qui fino a St Malo le maree salgono anche a 9, 10 metri e in porti mitici come Painpol servono massicce chiuse per trattenere il prezioso liquido nelle ore in cui il mare si allontana anche di 3 o 4 miglia!

5

 

 

Informazioni essenziali

Consigliamo di avventurarsi in questi mari iniziando dalla parte meridionale, con imbarchi possibili in diversi porti come Concarneau e intorno al Golfo di Morbihan. I prezzi per il noleggio barche sono allineati con quelli del Mediterraneo.

Cosa mangiare in Bretagna

Frutti di mare!!!!

Ancoraggi in Bretagna

Gli ancoraggi nel sud della Bretagna sono letteralmente centinaia, specialmente all’interno dei fiumi, Molto più difficile invece trovare ancoraggi nel nord della Bretagna dove è invece necessario pianificare bene le crociere per entrare nei porti che per la maggior parte aprono solo da mezza marea in su.

Metereologia

Meteo tipicamente nord – Atlantica e piuttosto estrema. Susseguirsi in ogni stagione di perturbazioni con fronti caldi e freddi, particolarmente violenti tra ottobre ed aprile. Nel periodo estivo non sono infrequenti lunghi periodi di tempo stabile con pressione molto alta e regime di brezze.

Last Minutes in Bretagna

Nessuna offerta disponibile

Noleggia una barca in Bretagna

50

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *